Come diventare Europrogettista: profilo e retribuzione

Come diventare Europrogettista: profilo, skills e retribuzione

Per Europrogettazione, si intendono tutte le attività relative ai progetti presentati in risposta ad un bando emanato nel quadro di un programma europeo, la cosiddetta CALL FOR APPLICATION.

I progetti presentati devono infatti avere dei requisiti ben precisi per essere finanziabili:

Essere innovativi

Avere un interesse europeo con un partneriato ampio

Essere in linea con le politiche comunitarie

Chi è l’europrogettista?

L’europrogettista, quindi, deve essere possesso di una formazione adeguata.

La preparazione deve essere tale da poter redigere e presentare progetti conformi alle call e alle politiche europee.

Le competenze tecniche sono:

ideare il progetto sulla base delle linee guida della call

provvedere alla condivisione del progetto tra i partner coinvolti

fissare obiettivi strategici

promuovere la collaborazione attiva di tutti i partner

definire, pianificare e valutare la coerenza del progetto

gestire e organizzare le risorse e gli strumenti necessari alla realizzazione

definire strumenti e metodologie di monitoraggio e valutazione.

Le skills dell’europrogettista

L’europrogettista, inoltre, deve avere competenze tecniche:

abilità finanziarie

conoscenza dell’inglese

capacità informatiche

abilità di project management

Deve anche avere competenze trasversali:

problem solving

capacità di gestire processi lavorativi

saper coltivare relazioni pubbliche

L’europrogettista deve infine tenersi sempre aggiornato sulle iniziative europee (cd. Settennati), deve essere curioso e studiare l’innovazione.

Sbocchi professionali

L’europrogettista, in primis, può lavorare come consulente  all’interno di società di europrogettazione o enti di formazione e consulenza.

La caratteristica principale di questo lavoro, infatti, è la possibilità di esercitare da libero professionista (frelance).

Lavorando coni privati che intendono partecipare ai bandi per ottenere i finanziamenti necessari.

In alternativa, l’europrogettista può essere dipendente di un’azienda che sia strutturata.

Quanto guadagna un europrogettista?

Un freelance, ad esempio, che lavora ad un progetto riceve un compenso che va dal 3% al 5% del finanziamento previsto dal bando.

Trattandosi di progetti il cui valore spesso sfiora il milione di euro, si tratta di parcelle molto alte.

Ovviamente, per ottenere una simile cifra, il progetto deve essere approvato.

Gli europrogettisti che lavorano come dipendenti, invece, hanno uno stipendio medio che va dai 1300€ ai 1800€ al mese.

Come diventare europrogettista Junior?

Per essere in grado di fare tutto questo bisogna essere preparati!

Proprio per questo nasce il nuovo corso gratuito di Europrogettista della TM Academy in partenza il 14 giugno!

Per maggiori informazioni visita il nostro sito https://www.tmconsulting.work/tutti-corsi/europrogettista/

Per iscriverti compila: https://lnkd.in/dsX-7Xv

Lascia il tuo cv su www.tempimodernilavoro.com

  • Condividi questo post

Leave a Comment